Dissesto, Galletti: mettiamo al sicuro Italia, a franare sia la corruzione

Pubblicato il: 22/05/2015
Autore: Redazione GreenCity

Protocollo con Cantone, Delrio e D’Angelis per legalità e trasparenza delle opere anti-dissesto.

Il ministro Galletti ha firmato a Palazzo Chigi il Protocollo d’intesa “Monitoraggio e vigilanza collaborativa sugli interventi contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche”. L’accordo, sottoscritto anche dal presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, dal ministro delle Infrastrutture Graziano Del Rio e dal coordinatore di  #italiasicura, Erasmo D’Angelis, prevede legalità, trasparenza e open data accessibili a tutti i cittadini sulle prime 1.772 opere, per oltre 2 mila e 300 milioni in cantiere per il contrasto al dissesto.
“Il governo – ha affermato Galletti – ha messo in campo contro il dissesto idrogeologico un impegno senza precedenti. In questo percorso priorità assoluta va alla trasparenza, all’azione di monitoraggio e alla legalità nelle procedure: tutti requisiti essenziali per garantire la qualità e la realizzazione stessa delle opere, come per rafforzare la credibilità delle istituzioni”. Sono stati troppi, infatti, gli interventi strategici bloccati nel passato per appalti irregolari per i quali, come ha notato il ministro, “a pagare sono stati i cittadini, il territorio e l’ambiente italiano”.
Adesso le cose cambiano: “Oggi – ha detto Galletti – la nostra attenzione è alta a tutti i livelli: l’obiettivo di porre al sicuro il nostro suolo non verrà in alcun modo ostacolato dalle organizzazioni criminali che vorrebbero mettere le loro mani sporche sui lavori, arricchendosi alle spalle dei cittadini e dei territori a rischio”.Il ministro ha poi osservato che “agire sulla legalità e sulla trasparenza degli interventi” significa anche “spendere in fretta e bene le risorse che ci sono”.  Questo protocollo è una prova che “il dissesto idrogeologico è al centro dell’azione del nostro governo”.-

Categorie: Ambiente

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: