La lavatrice che entra nelle Smart Grid

Pubblicato il: 01/08/2014
Autore: Redazione GreenCity

Smart Aqualtis di Indesit Company scelta nell’ambito del progetto PowerMatching City per lo sviluppo delle Smart Grid.

Indesit sta studiando sistemi capaci di rendere flessibile l’utilizzo dell’energia da parte degli elettrodomestici e, contemporaneamente, ridurne il costo in bolletta, sfruttando le opportunità offerte dalle reti intelligenti e dalle fonti rinnovabili.  
Per questo motivo Indesit è stata scelta come partner del progetto PowerMatching City 2, attualmente in corso in Olanda e volto a sperimentare il possibile sviluppo e l’implementazione delle Smart Grid.  
PowerMatching City ricrea un quartiere abitativo “smart”, nel quale tutti i dispositivi connessi sono dotati di sistemi intelligenti in grado di ottimizzare in tempo reale l’utilizzo di energia, in base all’effettiva disponibilità di energia rinnovabile. Obiettivo principale: capire come ottimizzare nella rete le esigenze di produttori e consumatori di energia.  
Con la nascita delle Smart Grid, infatti, diventa fondamentale gestire le fluttuazioni dell’energia elettrica a disposizione degli utenti nel corso della giornata. Il flusso incostante ed imprevedibile proveniente dagli impianti alimentati da fonti rinnovabili (es. pannelli fotovoltaici e pale eoliche) generano momenti di “surplus” ma anche momenti di minor offerta.
Questa situazione potrebbe far sì che il costo dell’energia per l’utente finale sia significativamente più basso nel primo caso e più alto nel secondo. Nei momenti di minore disponibilità, inoltre, quando la domanda supera l’offerta, diventa necessario un utilizzo più ampio di energia proveniente da combustibili fossili, esigenza che comporta un incremento delle emissioni di CO2.  
E’ diventato pertanto necessario progettare sistemi in grado di distribuire adeguatamente il consumo energetico nel corso della giornata, raggiungendo così la massima efficienza del sistema.   All’interno dell’ambiente creato da PowerMatching City, come unico elettrodomestico, i partner di progetto hanno scelto di inserire la lavabiancheria Smart Aqualtis che rappresenta il risultato della ricerca avanzata di Indesit Company nel campo delle Smart Grid, realizzata studiando le modalità più efficaci per integrare i suo elettrodomestici (es. lavatrici, frigoriferi, …) all'interno della rete.  
Smart Aqualtis è la prima lavabiancheria “Smart Grid Ready” di Indesit, progettata per essere parte integrante di un sistema interconnesso. Un nuovissima intelligenza le permette di fornire informazioni predittive sulla stima del consumo elettrico nel prossimo ciclo e quindi del costo del programma selezionato. L'utente può totalmente affidarsi ad essa per programmare automaticamente il suo avvio nel momento più economico o più ecologico della giornata, oltre che nel rispetto dei vincoli scelti in base alle proprie esigenze.   Ciò che rende unica la soluzione di Indesit è l’openness del linguaggio di comunicazione implementato, frutto dell’attività svolta dall’associazione Energy@home. In particolare l’utilizzo di un linguaggio aperto e standard ha permesso una semplice integrazione della lavabiancheria con gli altri dispositivi utilizzati nel progetto PowerMatching, contribuendo in maniera significativa al successo dell’iniziativa.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Casa

Tag:

Canali Social: