La riqualificazione energetica nel comparto residenziale: la proposta di Cofely

Pubblicato il: 20/03/2014
Autore: Redazione GreenCity

Gli incentivi in efficienza energetica danno impulso agli interventi nel settore residenziale. Gli investitori, però, chiedono di semplificare l’accesso ai bonus fiscali. Cofely Italia mediante “Sistema CASA”, supporta i privati nel ridurre i costi dell’energia, facilitando l’ottenimento degli incentivi per la riqualificazione delle abitazioni.

Nel 2010, in Italia, il mercato potenziale di case da ristrutturare dal punto di vista energetico era costituito da circa 24 milioni di abitazioni, un patrimonio di risorse che, se efficientate, può portare a benefici ambientali e risparmi energetici notevoli. Di queste, non fanno parte le abitazioni costruite dopo il 2001, già dotate di un considerevole livello d’efficienza energetica, e quelle antecedenti il 1919, perché molto antiche e quindi difficilmente inseribili in piani di riqualificazione.  
Secondo un’elaborazione dati Cofely realizzata nel 2013, la spesa complessiva al 2020 in efficienza energetica nel residenziale sarà di circa 225 miliardi di euro, mentre le risorse impiegate nel settore nel 2012 sono state pari a circa 28 miliardi di euro. Questi numeri promettono bene, specie se si pensa che la cifra preventivata al 2020 corrisponde a più della metà del valore del “mercato disponibile”, stimato in 435 miliardi di euro e rappresentato dalle strutture da efficientare abitate da coloro che hanno interesse a investire e posseggono il reddito necessario a realizzare tali interventi.  
Se, dal 2013 al 2020, la spesa in efficienza energetica nel settore residenziale dovesse rispettare le ultime previsioni, il contributo del comparto alla sfida lanciata dall’Unione Europa sarà, probabilmente, decisivo. Valutare gli effetti sul mercato della politica degli incentivi è, invece, più complesso. Dal mondo degli investitori arriva, però, un’indicazione: alla politica d’incentivazione del settore vanno aggiunti interventi in grado di favorire una migliore comprensione delle opportunità proposte, capaci di rendere meno difficoltoso l’accesso agli sgravi fiscali. Sgravi fiscali che contribuiscono all’economia nazionale: è stato, infatti, stimato che valgono più di un punto di Pil.  
In questo scenario, Cofely Italia, per rispondere alle difficoltà e alle richieste che giungono dagli utenti, ha introdotto sul mercato residenziale la soluzione integrata “Sistema CASA”, mediante la quale è in grado di gestire direttamente anche tutte le pratiche necessarie all’ottenimento degli incentivi e detrazioni fiscali oggi in vigore.   In seguito ad una diagnosi energetica e ad una valutazione delle specifiche esigenze, Cofely individua un pacchetto di interventi modulari per l’efficienza complessiva degli stabili.  
Il “Sistema CASA” prevede, infatti, una tipologia d’interventi diversificata: impianti solari termici e/o fotovoltaici, sistemi di micro cogenerazione e a pompa di calore, caldaie a condensazione e/o ad alta efficienza e sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore. Altre opzioni riguardano, invece, operazioni di isolamento termoacustico dell’abitazione con sistemi a cappotto o ad insufflaggio, fino all’installazione di impianti di diffusione come condizionatori o pannelli radianti.  
Per tutte le informazione si può visitare il sito internet di Cofely.

Categorie: Casa

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: