insulbar RE: 100% qualità Ensinger in materiale riciclato al Made 2013

Pubblicato il: 04/10/2013
Autore: Redazione GreenCity

Al MADE 2013 Ensinger presenta insulbar RE, i profili termoisolanti per intelaiature in metallo, per la prima volta, in materiale riciclato.

Chi desidera risparmiare energia già a livello di costruzione e con ciò ridurre anche le emissioni di CO2, necessita fra l’altro di finestre, porte e facciate altamente termoisolanti.
Un decisivo contributo in tal senso viene dato dai profili isolanti in materiale plastico insulbar di Ensinger, che vengono impiegati per il taglio termico fra gusci interni ed esterni di intelaiature in metallo.
L’utilizzo dei profili per il taglio termico permette infatti un sensibile risparmio energetico oltre ad un significativo contenimento dei costi di riscaldamento e/o climatizzazione dei locali.    
Con la sua ultima novità – il profilo isolante insulbar RE – Ensinger compie ora un ulteriore passo avanti in senso ecologico: insulbar RE viene realizzato, infatti, in poliammide monotipo riciclata al 100%. Questo materiale base viene lavorato con uno speciale processo, cosicché le sue proprietà siano paragonabili a quelle del nuovo prodotto. La durata di questo materiale d’alta qualità viene, quindi, prolungata di un ulteriore ciclo di vita del prodotto, contribuendo così attivamente alla tutela del clima e dell’ambiente. Si parla qui, pertanto, di “upcycling”.  
Nella lavorazione di riciclati di poliammide, Ensinger garantisce il rispetto degli elevati standard di qualità insulbar secondo DIN ISO 9001 : 2008. La composizione e le proprietà del materiale vengono accuratamente controllate e documentate in ogni fase del processo. Pertanto insulbar RE possiede la stessa elevata qualità già nota dei profili insulbar classici. Ciò significa che, oltre all’elevata efficienza energetica, i profili isolanti riciclati confermano le buone caratteristiche meccaniche, nonché la longevità e la duratura sicurezza di funzionamento dei profili insulbar classici.  
Grazie ai profili isolanti in materiale riciclato insulbar RE i produttori di sistemi e gli installatori specializzati di finestre e facciate potranno rispondere efficacemente alle diverse esigenze, attuali e future. Già oggi, ad esempio nel caso di opere d’edilizia pubblica o grandi progetti d’investimento, vengono assegnati sigilli di qualità secondo gli standard di DGNB, LEED o simili sistemi di certificazione, che classificano l’intero processo edilizio, nonché i materiali di costruzione impiegati, valutandone le caratteristiche dal punto di vista ecologico, economico e funzionale.  
insulbar RE è un prodotto in grado di offrire un concreto vantaggio competitivo soprattutto per appalti che pongano al centro il bilancio ecologico ottimale degli edifici, dimostrando altresì che l’attenzione e il rispetto dell’ambiente possono coniugarsi  anche con l’aspetto economico.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Casa

Tag:

Canali Social: