Finnova: ad ogni casa le sue finestre, nel totale rispetto della natura

Pubblicato il: 10/02/2021
Autore: Redazione GreenCity

Il taglio del legno per realizzare i serramenti avviene nella stagione invernale: in questo modo il legno viene prelevato con la sicurezza che l’ecosistema possa rigenerarsi in modo autonomo, scongiurando i danni legati al disboscamento.

Rispetto: della materia prima, della natura, delle persone. Sono questi i capisaldi di Finnova, azienda veneta del settore dei serramenti di pregio in legno e legno/alluminio, da sempre attenta ai temi della sostenibilità e della responsabilità, sociale ed ambientale.
Fondata nel 2004 a Castelfranco Veneto (Tv), Finnova fa del tailor made una filosofia aziendale: le sue realizzazioni sono infatti contraddistinte da un altissimo livello di personalizzazione e da una vasta gamma di finiture e cromie, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza del cliente.
La produzione avviene interamente nella sede di Castelfranco Veneto, dove esperti artigiani e tecnici specializzati lavorano fianco a fianco, in una sintesi perfetta tra manifattura artigianale e precisione tecnica. Tra le loro sapienti mani il legno, da solo o abbinato all’alluminio, prende vita e si trasforma in finestre e portoncini dal carattere unico, nei quali l’eleganza delle forme si coniuga ai più elevati standard di sicurezza antieffrazione e isolamento termoacustico.
La garanzia di durata nel tempo è data dalla tipologia delle essenze utilizzate, solo di qualità e di prima scelta, per la quasi totalità provenienti da foreste situate sul territorio europeo, per rispettare la biodiversità degli ecosistemi e per garantire una indiscussa qualità.
Inoltre, le materie prime non provengono da zone di sfruttamento intensivo o deforestazione, perché Finnova segue i criteri dei più elevati standard internazionali in termini di sicurezza e sostenibilità, come la certificazione FSC, che incentiva la corretta gestione delle risorse forestali promuovendo la riqualificazione ambientale. Anche i tempi di crescita della materia prima vengono sempre rispettati. Il taglio in foresta avviene rigorosamente nella stagione invernale: in questo modo il legno viene prelevato con la sicurezza che l’ecosistema possa rigenerarsi in modo autonomo, scongiurando i danni legati al disboscamento.
Per Finnova un futuro sostenibile va pianificato nel presente e su questo si basa ogni scelta aziendale e produttiva, a partire dall’energia utilizzata, 100% sostenibile, proveniente dal parco eolico di Lucera (Fg) e dall’utilizzo di impianti che ne ottimizzino il consumo. In questo modo è infatti possibile ridurre al minimo le emissioni in atmosfera e gli scarti di lavorazione che, essendo completamente riciclabili, possono essere reintrodotti nel naturale ciclo biologico. Per quanto concerne gli imballaggi, vengono privilegiati materiali ecosostenibili e, in fase di trasporto, si studiano soluzioni di ottimizzazione degli spostamenti.
Infine, Finnova utilizza speciali vernici ad acqua a basso impatto ambientale, certificate secondo i più severi standard europei. I prodotti verniciati garantiscono una eccezionale durata alle intemperie (10 anni senza manutenzione) e permettono di vivere in un ambiente più salubre perché non rilasciano sostanze nocive all’interno delle abitazioni.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Casa

Tag:

Canali Social: