Cura della casa: volano i prodotti "green"

Pubblicato il: 18/09/2020
Autore: Redazione GreenCity

In un anno i prodotti "eco" per la cura e la pulizia domestica hanno visto aumentare le vendite di +10,9%. Tra i claim che campeggiano sulle confezioni, "biodegradabile" resta il più diffuso.

Biodegradabili, vegetali, privi di fosfati, nichel o allergeni, in confezioni con meno plastica o fatte con plastica riciclata: sono sette le sfumature di "green" che colorano il reparto dei prodotti per la pulizia domestica.
Lo rileva l'Osservatorio Immagino di GS1 Italy che vede il mondo del cura casa "ecologico" continuare a farsi largo sugli scaffali di supermercati e ipermercati italiani: è arrivato a comprendere 767 prodotti (pari al 7,4% dei 10.395 monitorati), per un giro d'affari di 160 milioni di euro, incidendo per il 6,6% sul sell-out complessivo del reparto cura casa.
In un anno i prodotti "eco" per la cura e la pulizia domestica hanno visto aumentare le vendite di +10,9%. E l'escalation prosegue da anni: nel triennio 2017-2019 hanno messo a segno un +5,6%, risultando il secondo per crescita tra i sette mondi monitorati dall'Osservatorio Immagino.
Tra i claim che campeggiano sulle confezioni, "biodegradabile" resta il più diffuso e registra ottimi trend di vendite (+14,3% di sell-out in un anno, più del doppio del +6,2% nel 2018). Molto positive anche le performance di "vegetale" (+8% di vendite annue) e "senza nichel" (+5,1%).
Ma è il tema del risparmio della plastica a dominare la scena, con i claim "plastica riciclata" (+10,1%) e "meno plastica": quest'ultimo è il best performer dell'anno con un tasso di crescita delle vendite di +30,6% (dopo il già brillante +24,5% del 2018), con detersivi per il bucato e ammorbidenti tra le categorie più in crescita.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di GreenCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Categorie: Casa

Tag:

Canali Social: