Comuni Ciclabili: salgono a 30 le "bandiere gialle" della ciclabilità italiana.

Pubblicato il: 09/11/2017
Autore: Redazione GreenCity

Assegnati i nuovi riconoscimenti di FIAB per le amministrazioni attive in politiche bike-friendly e per città a misura di bicicletta.

Sono state assegnate 16 nuove "bandiere gialle della ciclabilità italiana" ad altrettanti comuni che hanno aderito al progetto COMUNI CICLABILI, il riconoscimento istituito da FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta per attestare il grado di ciclabilità di una località e del suo territorio.
Il riconoscimento FIAB COMUNE CICLABILE attribuisce alle località un punteggio da 1 a 5, assegnato sulla base di diversi parametri e rappresentato da altrettanti bike-smile apposti sulla bandiera.
Salgono così a 30 i COMUNI CICLABILI nel nostro Paese suddivisi in 12 regioni, dal Friuli alla Sardegna, con una sentita partecipazione di alcune aree come Veneto, Emilia Romagna, Marche e Abruzzo.
Si tratta di città con dimensioni e caratteristiche diverse.
COMUNI CICLABILI si propone di incentivare le amministrazioni ad adottare politiche a favore della mobilità ciclistica, premiare l'impegno di chi ha già messo in campo iniziative bike-friendly e valorizzare le località più accoglienti per chi si muove in bicicletta. 
Le adesioni a questa prima edizione COMUNI CICLABILI rimangono aperte fino a fine anno, ed entro marzo verranno rilasciate altre bandiere gialle a chi ne farà richiesta. I comuni che ambiscono a ricevere il riconoscimento devono possedere almeno due requisiti tra tutti quelli richiesti nella candidatura: uno nell'area "nfrastrutture urbane" (ciclabili urbane e moderazione traffico e velocità) e uno in almeno una delle altre tre aree di valutazione (cicloturismo, governance e comunicazione & promozione).
Tutte le informazioni per aderire all'iniziativa direttamente su www.comuniciclabili.it.

fiab comuniciclabili mappa nov2017 ridotta
Questi sono oggi i primi 30 COMUNI CICLABILI italiani.

PIEMONTE: Cannobio (VB);
LIGURIA: Loano (SV), Sestri Levante (GE);
LOMBARDIA: Cinisello Balsamo (MI), Segrate (MI), Sulbiate (MB);
FRIULI VENEZIA GIULIA: Grado (GO), Pordenone;
VENETO: Belluno, Cavallino Treporti (VE), San Donà di Piave (VE), Vicenza, Urbana (PD);
EMILIA ROMAGNA: Cesena, Ferrara, Parma, Rimini;
TOSCANA: Follonica (GR); MARCHE: Corinaldo (AN), Fano (PU), Grottammare (AP), Pesaro;
ABRUZZO: Francavilla al Mare (CH), Giulianova (TE) , Pescara, Pineto (TE), Tortoreto (TE); PUGLIA: Locorotondo (BA);
CALABRIA: Soverato (CS);
SARDEGNA: Arborea (OR).

Categorie: Mobilità

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: