Hertz è sempre più "green": arriva Nissan LEAF, 100% elettrica

Pubblicato il: 29/09/2016
Autore: Redazione GreenCity

Nissan Leaf permette di abbattere i costi di benzina e parcheggio e dà accesso alle zone a traffico limitato senza la necessità di alcun pass.

Da oggi anche Nissan Leaf 100% elettrica entra a far parte della Green Collection di Hertz, con una flotta iniziale di 25 unità. la green collection include una vasta gamma di veicoli ecocompatibili e a basso consumo, garantiti per marca e modello.
Con una velocità massima di oltre 145 KMH e un'autonomia fino a 250 km, capace di garantire gli spostamenti in città e brevi viaggi, Nissan Leaf non produce emissioni nocive di CO2 e permette a chi la guida di accedere senza problemi alle Zone a Traffico Limitato (ZTL) e di usufruire gratuitamente delle STRISCE BLU per parcheggiare.
Inoltre, essendo alimentata esclusivamente da un motore elettrico, permette di ridurre a zero anche il costo del carburante. "La scelta di inserire questa automobile nella nostra flotta - spiega Massimiliano Archiapatti, Amministratore Delegato di Hertz Italiana - dimostra l'attenzione del Gruppo all'aspetto "green" della guida. Grazie alle nuove tecnologie, anche i modi di viaggiare stanno cambiando ed Hertz vuole essere sempre più al passo con i tempi".
Bruno Mattucci, Amministratore Delegato di Nissan Italia, ha dichiarato: "Siamo orgogliosi di partecipare con la nostra LEAF 100% elettrica all'iniziativa di Hertz, impegnata, come noi, in soluzioni sostenibili in grado di garantire il rispetto per l'ambiente senza rinunciare allo stile e alla qualità". Grazie ai numerosi punti di ricarica che sempre più spesso vengono installati nelle città e al caricabatterie di bordo alimentare la batteria di Nissan LEAF è semplice e comodo. Con l'esclusivo cavo con presa domestica, inoltre, la ricarica può essere effettuata anche da casa.
Diverse le possibilità di noleggio per Nissan Leaf: si va da un'ora a tre ore fino a oltre un giorno con tariffe a partire da 3,75 euro l'ora (tasse incluse).

Categorie: Mobilità

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: