Nissan e Enel sperimentano il Vehicle-to-Grid nel Regno Unito

Pubblicato il: 11/05/2016
Autore: Redazione GreenCity

I veicoli elettrici Nissan diventano centrali mobili con cui accumulare e rimettere in rete l’energia non utilizzata.

Nissan e Enel confermano l’avvio di un importante test “Vehicle-to-grid” (V2G) per la prima volta nel Regno Unito. Il progetto verrà realizzato installando e collegando 100 unità V2G in 100 siti predefiniti con privati e gestori di flotte aziendali di Nissan LEAF e del van elettrico Nissan e-NV200.
Collegandosi alla rete nazionale elettrica britannica (National Grid) il test consente ai proprietari dei veicoli elettrici Nissan di rivendere alla rete l'energia accumulata nelle batterie dei loro veicoli.
Il progetto segue la firma della partnership tra Nissan e Enel per la sperimentazione della tecnologia V2G avvenuta a dicembre 2015 a Parigi, in occasione della 21ma Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP21) e l’installazione delle prime 40 unità V2G in Danimarca a gennaio del 2016. 
Le stime del mercano automobilistico prevedono una crescita del parco circolante entro il 2050 pari al doppio dell’attuale raggiungendo un impressionante volume di 2,4 miliardi di veicoli.
Nissan in qualità di pioniere della mobilità elettrica e ENEL hanno lavorato insieme a soluzioni di utilizzo dei veicoli elettrici oltre la mobilità tradizionale. I veicoli elettrici Nissan non saranno più solo mezzi di trasporto ma si trasformeranno in vere e proprie “centrali mobili” con cui accumulare e rimettere in rete l’energia non utilizzata per alimentare case, uffici, scuole e ospedali. 
Se oggi tutti i 18.000 veicoli elettrici Nissan del Regno Unito fossero collegati alla rete energetica, fornirebbero la stessa quantità di energia di una centrale elettrica da 180 MW. Proiettando questa possibilità in un futuro in cui tutti i veicoli sulle strade britanniche saranno elettrici, la tecnologia vehicle-to-grid rappresenterà una centrale virtuale da 370 GW, capace di soddisfare la domanda di tre paesi delle dimensioni di Regno Unito, Germania e Francia.  
La tecnologia V2G permette ai veicoli elettrici di integrarsi completamente alla rete elettrica nazionale contribuendo alla sua capacità di gestire energia rinnovabile in modo più efficiente ed economico. Il sistema funziona così: i proprietari di veicoli elettrici Nissan possono collegarsi alla rete per ricaricare le batterie delle loro vetture nelle fasce orarie in cui le tariffe e la domanda di energia sono più basse, per poi usare nelle proprie case o uffici l’elettricità accumulata o rivenderla alla rete durante le fasce orarie a tariffa più elevata generando redditività. 

Categorie: Mobilità

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: