Moovit aggiunge Pistoia e Mugello all'area di Firenze

Pubblicato il: 04/02/2016
Autore: Redazione GreenCity

Da oggi sulla app un'unica area che include Firenze, Pistoia e Mugello, con l'obiettivo di estendere la navigazione a tutta la Toscana.

Moovit, l'app per il trasporto intelligente, da oggi integra la città di Pistoia e il territorio del Mugello all'interno dell'area di Firenze. È il primo passo verso un sistema di mappatura dei trasporti a livello regionale
D'ora in poi, gli oltre 100 mila utenti che quotidianamente utilizzano Moovit tra Firenze, Pistoia e il territorio del Mugello avranno accesso a un'unica area metropolitana all'interno della app, in modo da poter pianificare il viaggio e spostarsi tra queste province più facilmente e ricevere tutti gli aggiornamenti da parte della community senza interrompere la pianificazione o la navigazione assistita con il passaggio da una provincia all'altra. 
Sono disponibili su Moovit tutte le linee ATAF, la linea tranviaria di Firenze, le linee bus CAP che servono la città di Prato e collegano quest'ultima con Firenze, Sesto e Calenzano. 
Per la città di Pistoia, sono disponibili tutte le informazioni relative ai mezzi gestiti da BluBus, con 65 percorsi che comprendono il servizio urbano, suburbano e le linee extraurbane che raggiungono i centri più distanti e la città metropolitana di Firenze. Per il territorio del Mugello, sono disponibili i 50 percorsi delle linee gestite da Autolinee Mugello Valdisieve, che opera nell'area appenninica a nord di Firenze collegando centri come Barberino, Borgo San Lorenzo e Pontassieve a Prato e Firenze. 
"Abbiamo creato un sistema di accesso alle informazioni di viaggio più espanso con la prospettiva di fornire sempre più dati su tutta la regione toscana, anche in sinergia con le aziende di trasporto locali" dice Samuel Sed Piazza, Country Manager di Moovit per l'Italia. "Moovit vuole offrire un servizio sempre più utile e personalizzato in Toscana e in tutte le regioni d'Italia, per avvicinare più utenti ai mezzi pubblici e rendere le nostre città più smart e al tempo stesso più vivibili".

Categorie: Mobilità

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: