Roma: anche oggi targhe alterne

Pubblicato il: 18/12/2015
Autore: Redazione GreenCity

Fino al 31 marzo 2016 all’interno della Z.T.L. “Fascia Verde”, lo stop all’accesso e alla circolazione riguarda anche i veicoli a benzina EURO1 e diesel EURO1 e EURO2

Stop definitivo, dal 15 dicembre, ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde (esclusi sabato, domenica e festivi). Il divieto è per gli autoveicoli benzina e diesel “Pre - Euro 1” (cosiddetti Euro 0), esclusi quelli alimentati, anche in modo non esclusivo, a gas naturale o gpl. Inoltre, "visto il perdurare del superamento del limite degli agenti inquinanti al di sopra dei livelli di concentrazione stabiliti dalla normativa", fa sapere il Campidoglio, "si è resa indispensabile l’applicazione delle targhe alterne" per ieri, giovedì 17, ("divieto dei veicoli con ultimo numero della targa dispari"), e per oggi venerdì 18 dicembre ("divieto veicoli con ultimo numero della targa pari"), dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30 nella Fascia Verde. 
Ricordiamo poi le altre informazioni importanti che riguardano la mobilità capitolina decise in questi giorni.
Fino al 31 marzo 2016
, poi (dal lunedì al venerdì, con esclusione del sabato, della domenica e dei giorni festivi infrasettimanali), all’interno della Z.T.L. “Fascia Verde”, lo stop all’accesso e alla circolazione riguarda anche i veicoli a benzina EURO1 e diesel EURO1 e EURO2. Il divieto, come prevede il PGTU, diverrà permanente a partire dal novembre 2016.
 La deliberazione, firmata dal Commissario Straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, dà attuazione agli interventi per la qualità dell’aria previsti per la Fascia Verde - la più estesa d'Italia, con oltre 150 chilometri quadrati di territorio sottoposto a salvaguardia ambientale - contenuti nel Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU), approvato con Deliberazione di Assemblea Capitolina n. 21 del 16 aprile 2015.
 Continua, infine, anche oggi il blocco dei motoveicoli e ciclomotori a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi “euro 0” e "euro 1", dalle 7.30 alle 20.30, sempre per il persistere degli inquinanti oltre soglia. 

Categorie: Mobilità

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: