Ricarica veicoli elettrici: oggi c’è Palina

Pubblicato il: 14/05/2013
Autore: Redazione GreenCity

200 colonnine di ricarica in corrente alternata per Repower per sviluppare la mobilità sostenibile.

ANN, gruppo che opera nel settore delle tecnologie per l’energia e l’automazione, ha annunciato la fornitura di 200 colonnine di ricarica in corrente alternata per Repower, chiamate  PALINA.
Disegnata in esclusiva per Repower dagli architetti Italo Rota e Alessandro Pedretti, PALINA ha un’anima tecnologica il cui sviluppo industriale è stato affidato ad ABB.  
Dotata di due prese con blocco anti-estrazione, entrambe di tipo monofase da 3,7kW, PALINA può ricaricare in alcune ore auto, minicar e scooter, identificando l’utente tramite carte abilitate. Le principali caratteristiche tecniche sono:

Sicurezza
In conformità agli standard applicabili (IEC 61851-22), la stazione di ricarica in corrente alternata (AC) è protetta da interruttori magnetotermici differenziali.  

Potenza e velocità
Il tempo necessario per caricare un veicolo elettrico dipende dalla potenza messa a disposizione dalla stazione di ricarica. La stazione di ricarica in AC offre più potenza di una normale presa domestica, permettendo così di ricaricare un veicolo anche in meno di due ore (a seconda del modello di stazione e veicolo).  

Compatibilità

La stazione di ricarica in corrente alternata supporta la ricarica in modo 3, come da norma CEI EN 61851-22, con prese dedicate, protezione differenziale, pilota di controllo (PWM) e connettori di tipo 2 e/o 3, IEC 62196. La compatibilità è garantita anche con i futuri veicoli elettrici e ibridi di tipo plug-in.  

Strumento di comunicazione
Grazie a un ampio display incorporato diventa inoltre strumento di comunicazione per veicolare immagini, audio, video e trasmettere contenuti multimediali.

Categorie: Mobilità

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: