Ford: anche in tempo di crisi i cittadini pronti a investire in auto ecologiche

Pubblicato il: 11/01/2013
Autore: Redazione GreenCity

Secondo uno studio Ford, il 35% dei cittadini europei, anche in tempo di crisi, sarebbe disposto a pagare di più per un’auto più ecosostenibile, anche se il 71% ha ridotto le proprie spese generali a causa della debolezza delle attuali condizioni economiche.

Secondo uno studio Ford, più di un cittadino europeo su tre sarebbe disposto a spendere di più per un’auto più ecosostenibile, anche se il 71% dichiara di aver ridotto le proprie spese a causa della debolezza delle attuali condizioni economiche.
Le statistiche hanno rivelato inoltre che secondo il 53% del campione, il cambiamento climatico è il principale problema globale, e il 57% preferirebbe condurre uno stile di vita maggiormente rispettoso dell’ambiente.
“Lo studio dimostra che anche nei tempi di crisi il desiderio di guidare auto meno inquinanti e più rispettose dell’ambiente, resta elevato,” ha dichiarato Barb Samardzich, Vice Presidente Sviluppo Prodotti, di Ford Europa. 
Ford ha commissionato lo studio per conoscere meglio l’opinione pubblica e l’atteggiamento dei cittadini europei rispetto a una serie di questioni relative alla mobilità, dal car sharing all’eco-driving, per capire e ridefinire il futuro dei motori a combustione interna.
Per il 71% del campione, l’efficienza è uno degli elementi principali che guidano la scelta di un’auto nuova. Il 60% preferisce inoltre i modelli prodotti da quei costruttori che dimostrano il proprio impegno nei confronti dell’ambiente. Il 68% degli europei, infine, quando è al volante cerca di applicare uno stile di guida che riduca i consumi.
Nel corso del 2013 Ford porterà in Europa la sua prima auto a zero emissioni, la Focus elettrica, che sarà affiancata in seguito da veicoli ibridi e ibridi plug-in.

Categorie: Mobilità

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: