Arriva CARICA, la nuova colonnina per ricaricare le auto elettriche

Pubblicato il: 12/12/2012
Autore: Redazione GreenCity

Questo nuovo prodotto di Solaromega è il risultato di una lunga ricerca che ha coniugato il rispetto per l’ambiente con l’innovazione tecnologica e con la realtà digitale.

Solaromega lancia sul mercato CARICA,  la nuova colonnina per ricaricare le auto elettriche. E non  solo. Con la forma di una batteria di grandi dimensioni, CARICA è un prodotto versatile in grado di fornire una serie di servizi aggiunti ai cittadini. La torretta si presta infatti ad essere utilizzata come info point, oppure per videosorveglianza, o ancora come wi-fi per la connessione ad internet, e persino ad ospitare spazi per la pubblicità interattiva grazie al display con touch screen. Il retro della colonnina può anche diventare supporto fisico per l’advertising più tradizionale.
L’azienda ha curato con attenzione ogni dettaglio, a partire dall’interfaccia. La colonnina è dotata di un’applicazione per gestire l’interfaccia con l’utente, con l’auto elettrica e con il server centrale, dal quale è possibile controllare le diverse colonnine durante il loro utilizzo.
CARICA può essere installata come colonnina singola, dotata di tutte le funzioni prescelte, in qualsiasi posizione, anche nel garage di casa. Oppure può essere installato un sistema di colonnine multiple, che comunicano con il server tramite wi-fi, rete mobile, lan o onde convogliate.
Nel caso di colonnine multiple, le possibilità non finiscono qui: si può avere una serie di colonnine complete oppure una colonnina completa “master” e una serie di colonnine “slave”, equipaggiate solo con i sistemi di ricarica per l’auto elettrica ma controllate dalla colonnina “master”.

immagine.jpgAnche la registrazione dell’utente e il metodo di pagamento sono facili ed intuitivi: ci si può registrare in qualsiasi momento direttamente sulla colonnina, da internet o presso il centro in cui è installato il server centrale; una volta creato il proprio profilo, si riceve un codice e una scheda, che saranno utilizzati ogni volta che si vorrà abilitare la ricarica.
Il pagamento si effettua tramite carta di credito o Paypal, dopo aver inserito il codice personale di accesso o aver passato la scheda RFID. Il pagamento avviene in automatico in funzione del tempo di utilizzo, dell’energia prelevata o di altri parametri personalizzabili dall’amministratore. In alternativa il servizio può anche essere fornito gratuitamente.
I primi modelli di CARICA saranno distribuiti ed installati a livello internazionale entro la fine del 2012.

Categorie: Mobilità

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: