Komatsu lancia il primo escavatore ibrido in Italia

Pubblicato il: 23/11/2012
Autore: Redazione GreenCity

Dalle auto, la tecnologia dell’ibrido approda anche nel mercato delle macchine movimento terra.

In un mercato globale sempre più attento all’utilizzo di materiali e tecnologie ambientalmente sostenibili, anche le aziende produttrici di macchine movimento terra si evolvono, lanciando prodotti sempre più in linea con tale necessario indirizzo. Azienda di riferimento a livello mondiale nel panorama delle macchine movimento terra, Komatsu è stato il primo produttore a progettare e realizzare un escavatore ibrido, introdotto sul mercato giapponese nel 2008.
Oggi Komatsu si rende protagonista di un nuovo primato, questa volta tutto italiano: giunto alla sua seconda generazione e noto come HB215LC-1, l’escavatore ibrido Komatsu approda ora per la prima volta anche sulla penisola.  

ibrido-hb215lc-6.jpg
1. Risparmio nei consumi
Rispetto al tradizionale escavatore idraulico PC240-10, il nuovo escavatore ibrido garantisce un risparmio medio di carburante di circa il 25%. Inoltre, durante i test operativi presso i nostri clienti, abbiamo appurato una riduzione dei consumi pari al 41%, quando la macchina è impiegata in operazioni che richiedono una frequente rotazione della struttura superiore.  

2. Il Komatsu Hybrid System
Il sistema Komatsu Hybrid System:

  • converte l’energia generata quando la struttura superiore decelera in fase di rotazione
  • accumula l’energia grazie al condensatore
  • reimpiega l’energia attraverso un motore elettrico che assiste il motore diesel quando questo accelera.   
  • Tutti i componenti del Komatsu Hybrid System sono prodotti in Azienda (ad esclusione unicamente delle celle del condensatore), per assicurare il massimo grado di affidabilità e durata.        

3. Confrontiamo l’escavatore ibrido Komatsu con gli escavatori tradizionali
Mentre le macchine standard sono dotate di un motore idraulico per la rotazione della struttura superiore, l’escavatore ibrido impiega un motore elettrico appositamente sviluppato da Komatsu. Questo motore funge da generatore elettrico in fase di decelerazione della rotazione della struttura superiore, e l’energia viene accumulata dal condensatore. Non solo; mentre le macchine standard si azionano esclusivamente tramite motori diesel, il nostro nuovo escavatore Ibrido utilizza energia ri-generata per assistere il motore principale in fase di accelerazione, consentendo l’utilizzo del motore a bassi giri e una combustione altamente efficiente. Inoltre, quando il motore gira in folle, il nostro escavatore Ibrido mantiene i giri ad un minimo inferiore rispetto ad un escavatore tradizionale, determinando una riduzione dei consumi davvero notevole.    

4. Confrontiamo l’escavatore ibrido Komatsu con le automobili ibride
Le auto ibride richiedono una grande quantità di energia elettrica in fase di partenza ed accelerazione, dopodichè il motore procede con un numero di giri relativamente stabile. A confronto, l’escavatore ibrido Komatsu ha fluttuazioni dinamiche e frequenti dei giri del motore. Per assistere il motore in simili variazioni di giri, l’escavatore Ibrido monta un condensatore. Le batterie per automobili funzionano in base ad una reazione chimica, dunque per fornire energia hanno bisogno di tempo. Quindi, applicate ad una macchina movimento terra, farebbero mancare il necessario sostegno al motore proprio nel momento del bisogno. Viceversa, un condensatore può istantaneamente ed efficientemente accumulare, mantenere e liberare elettricità.

Categorie: Mobilità

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: