Le nuove carte UniCredit WWF per il Mediterraneo

Pubblicato il: 09/06/2017
Autore: Redazione GreenCity

Le nuove carte UniCredit WWF per il Mediterraneo supporteranno i progetti di conservazione del WWF dedicati alla tutela del Mare Nostrum.

Da quest’anno UniCredit sarà al fianco del WWF in Italia per la tutela del Mar Mediterraneo, grazie a due suoi prodotti finanziari che supporteranno il progetto di conservazione del WWF dedicato al mare nostrum ed alle sue specie simbolo, presentati al pubblico in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani (8 giugno). Si apre quindi un nuovo capitolo per questa collaborazione, avviata nel 2009 e dedicata fino ad oggi a sostenere le Oasi, il network di aree protette creato e gestito dal WWF nel nostro Paese.
Da questa estate UniCredit sosterrà infatti le attività WWF per la salvaguardia del Mediterraneo attraverso la carta di credito UniCreditCard Flexia WWF e la prepagata con IBAN Genius Card WWF, che avranno un nuovo layout dedicato a due degli animali più rappresentativi dell’habitat Mediterraneo,  la tartaruga marina Caretta caretta e il delfino. In particolare il 3 per mille delle spese effettuate con la carta di credito (ad esclusione delle operazioni di anticipo contante) e l’intero costo di emissione  della carta prepagata (pari a 5 €) saranno donati da UniCredit a favore del progetto di conservazione del WWF dedicato al nostro mare e alle sue specie più a rischio.
Il supporto di UniCredit e la scelta dei suoi clienti aiuteranno il WWF a portare avanti tutte le attività per la tutela del Mar Mediterraneo: da azioni per la tutela di specie ed habitat, grazie ai Centri di Recupero Tartarughe Marine e alla rete di Aree Marine Protette, tra cui il Santuario Pelagos nato nel 1999 per la tutela dei cetacei, ad iniziative per ridurre gli impatti antropici su mare e coste connessi ad abusivismo e inquinamento grazie all’attività del proprio ufficio legale, passando per azioni tese a promuovere un modello di pesca e consumo sostenibile di pescato per contrastare il sovrasfruttamento degli stock ittici.

Categorie: Green Life

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: