Nespresso: risulatati in crescita per il Programma di Raccolta e Riciclo Capsule

Pubblicato il: 09/11/2016
Autore: Redazione GreenCity

Nei primi mesi del 2016, riciclate oltre 317 tonnellate di capsule in alluminio e donati oltre 300 quintali di riso, grazie al progetto di economia circolare realizzato da Nespresso in collaborazione con CiAL e Banco Alimentare.

Nespresso continua a registrare importanti risultati in Italia nella raccolta e riciclo delle proprie capsule di caffè attraverso il progetto The Positive Cup.
Avviato nel 2011 grazie all’accordo siglato fra Nespresso, CIAL (Consorzio Nazionale Riciclo Alluminio), Federambiente e il CIC (Consorzio italiano Compostatori) e rinnovato nel 2014, il progetto ha permesso di raccogliere circa 317 tonnellate di capsule nei primi nove mesi del 2016, registrando una crescita del 3% rispetto allo stesso periodo del 2015. 
Il programma consente di separare il caffè residuo dall’alluminio e di avviare i due materiali a due distinti processi di riciclo e di valorizzazione. L’alluminio viene riutilizzato attraverso un sistema di riciclo all’avanguardia. L’alluminio, infatti, oltre a preservare la qualità del caffè come nessun altro materiale, è infinitamente riciclabile e, una volta fuso, conserva tutte le sue proprietà consentendo un notevole risparmio di energia. Il caffè residuo viene trasformato in compost e utilizzato come fertilizzante per un appezzamento di terreno individuato insieme all’Unione Agricoltori di Pavia e destinato a risaia: nei primi tre mesi del 2016, oltre 300 quintali di riso sono stati acquistati da Nespresso e donati alle persone in difficoltà del territorio attraverso la preziosa attività di Banco Alimentare della Lombardia.
Ad oggi, il progetto di raccolta delle capsule è attivo in 50 città in tutta Italia con 88 punti di raccolta, di cui 42 Boutique Nespresso e 46 isole ecologiche.
Dal 2012 ad oggi sono state circa 1.593 le tonnellate di capsule esauste avviate al programma di riciclo e sono stati donati oltre 980 quintali di riso. 

Categorie: Green Life

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: