Sudamerica, trekking tra deserti e Salar

Pubblicato il: 08/08/2016
Autore: Redazione GreenCity

Due itinerari esclusivi proposti da Tuttaltromo(n)do per scoprire da vicino le meraviglie naturalistiche di Argentina, Bolivia e Cile.

Muoversi a piedi è l’unico modo per conoscere davvero una città. Tuttaltromo(n)do riporta questa idea agli spazi sconfinati di Cile e Bolivia e mette a punto due itinerari per assaporare da vicino i loro territori, camminando.
I due viaggi si snodano tra deserti, Salar, vette innevate e valli spettacolari, e sono pensati proprio per chi desidera stabilire un contatto diretto con la natura incredibile di queste zone del Sudamerica. Le opzioni strong e soft consentono di scegliere il più adatto al proprio sentire, e al proprio grado di preparazione atletica. Vediamo allora come il tuttaltrotrekking ci conduce nel cuore di luoghi talmente estremi da sembrare irreali!Il circuito da 19 giorni affronta il Camino del Norte, toccando Argentina, Bolivia e Cile.
Inizia da Buenos Aires per raggiungere poi Salta, ed entrare nel vivo dell’avventura a San Antonio de Los Cobres, a più di 4.000 metri di altitudine. Da qui si sale fino alle “Salinas Grandes”, uno dei paesaggi più particolari della Puna: man mano che ci si avvicina la vegetazione scompare per lasciare posto ad un incredibile deserto bianco. Da qui, e per quattro giorni, inizia la parte dedicata al trekking più intenso, con camminate in un paesaggio mosso dalle 5 alle 9 ore al giorno, e che portano a toccare meraviglie come Abra de Colorado e Rio San Juan. Si pernotta in rifugi, e si prosegue per la Valle del Rio Trancas e Rodeo Colorado, per continuare il giorno seguente nella Valle del Rio Nazareno, dove  si passa la notte in accampamento preparato personalmente, per salire poi a Nazareno fino al rifugio.
Il magnifico Salar de Uyuni si raggiunge in treno, e da qui si continua verso le Lagune Altipianiche Cañapa, Hedionda e Ramadita e, attraversando il deserto di Siloli, per vedere gli alberi di pietra. Arrivandoalla Laguna Colorada si possono incontrare, con un po’ di fortuna, fenicotteri rosa, vigogne e nandu andini. Il paesaggio cambia in continuazione: passando dallefumarole vulcaniche dei geyser alle formazioni rocciose si raggiunge la Laguna Verde. E ancora il Salar di Atacama, la Laguna Chaxa, e le antichissime lagune Miscanti e Meniques.
Alzandosi sempre molto presto (alle 4!) si può poi camminare tra i geyser del Tatio a 4.320 metri di altitudine, e chi lo desidera può concedersi un bagno nella piscinetta naturale con l’acqua a 30 gradi. Si rientra poi a Salta e da qui a Buenos Aires e in Italia. Il prezzo parte da 3.690 euro a persona, e include il tour con tutti i trasferimenti e la guida in spagnolo e inglese, assistenza continua, due notti a Buenos Aires, 12 notti in ostelli, due notti in rifugi, tutte le colazioni, sette pranzi e due cene.
Di poco più breve, 17 giorni, e adatto anche agli escursionisti meno esperti, è il secondo itinerario proposto da Tuttaltromo(n)do, che affronta il circuito a cavallo tra i tre paesi Sudamericani in senso opposto, cioè partendo dalla meraviglia che è San Pedro de Atacama per arrivare dopo aver ammirato deserti, lagune, cime e Salar a Salta. Solo per una giornata, verso la fine del viaggio, è prevista un’escursione della durata di sei ore, un trekking leggero che parte da Santa Ana e arriva alla Valle del Colorado, permettendo di vedere tutte le montagne attorno alla provincia di Salta e tutta la Valle del Rio Valle Grande.
Tra le chicche esclusive che riserva questa seconda proposta, che non richiede preparazione atletica specifica, c’è un viaggio in notturna a bordo del treno da Uyuni a Villanzon: un’esperienza in prima classe sull’Orient Express del Sudamerica! Il prezzo parte da 2.990 euro a persona, e include il tour con tutti i trasferimenti la guida in spagnolo e inglese, assistenza continua, due notti a Buenos Aires, sette notti in ostelli, due notti in rifugi, una notte in treno tutte le colazioni, sei pranzi e quattro cene.Entrambe le proposte sono consigliate fino al mese di ottobre, e al costo va aggiunto il volo intercontinentale fino a Buenos Aires e quello interno alla città di partenza, i cui prezzi variano a seconda della stagionalità.  

Categorie: Green Life

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: