Legambiente presenta i risultati dei progetti e degli studi di mappatura delle farfalle italiane

Pubblicato il: 02/05/2016
Autore: Redazione GreenCity

Il Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano si conferma luogo di eccellenza per lo studio delle farfalle: la presenza di potenziali nuove specie è documentata all’Isola d’Elba, a Giannutri e Montecristo.

L'Italia, per la sia posizione geografica e per la diversità di ambienti di montagna, di pianura, d'acqua dolce e costieri detiene la più alta ricchezza di farfalle in Europa, arrivando a contare 289 specie, alcune di queste endemiche, tra cui la Zerynthia cassandra, la Melanargia arge e la rarissima falena Acanthobrahmaea europea, che vive soltanto alle pendici del Vulture, in Basilicata.
Sono questi i temi di cui si è parlato all'Aperitivo con le farfalle, l'incontro organizzato a Roma nel Parco di Monte Mario da Legambiente, con il patrocinio di Roma Natura.
Molte specie sono poi endemiche della Sardegna, della Corsica e dell'Arcipelago Toscano. Specie preziose per la biodiversità, ma purtroppo minacciate dai cambiamenti climatici e da uno sfruttamento incontrollato del territorio e di cui ancora troppo poco sappiamo sulla loro struttura genetica per poterle proteggere con efficacia.
In questo contesto negli ultimi anni sono nati diversi progetti di ricerca, coordinati da Legambiente, come il Santuario delle Farfalle “Ornella Casnati”, nato nel 2008 all’Isola d’Elba, dove, dopo più di 70 anni è stato possibile riscoprire la presenza di almeno due specie, la Zerynthia cassandra e la Glauchopsyche alexis. L’Arcipelago Toscano è infatti uno dei luoghi di eccellenza per lo studio delle farfalle, grazie alla sua posizione “a ponte” tra la Corsica e l’Italia. Per questo motivo, grazie ad una Convenzione tra Legambiente e il Parco Nazionale Arcipelago Toscano, sono state compiute nuove attività di monitoraggio che hanno permesso di completare la conoscenza delle farfalle dell'Arcipelago andando ad arricchire la fauna nota per ogni isola, con risultati particolarmente importanti per Giannutri e Montecristo.

Categorie: Ambiente

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: