WWF e Altromercato per Ora della Terra: sabato la più grande cena sostenibile d'Italia

Pubblicato il: 15/03/2016
Autore: Redazione GreenCity

Oltre agli spegnimenti simbolici dei monumenti, cene equosolidali a lume di candela a Fa’ la Cosa Giusta e in tante città su tutto il territorio nazionale.

WWF e Altromercato, la maggiore organizzazione di Commercio Equo e Solidale in Italia, festeggiano insieme l’Ora della Terra, sabato 19 marzo, con la più grande cena sostenibile e solidale a lume di candela. Un’occasione ideale per parlare di cibo e clima e per dimostrare che “cambiare il cambiamento climatico” e “creare insieme un altro vivere” è possibile anche con un gesto semplice e quotidiano come preparare e condividere un pasto.(tutte le informazioni si trovano sulla piattaforma digitale www.wwf.it/unaltrovivere oppure www.altromercato.it/earthhour) L’evento centrale di questa collaborazione si svolgerà a Milano nell’ambito di Fa’ la cosa giusta, di cui Altromercato è partner: in collaborazione conFiera Milano, a partire dalle 20.30 tutta la fiera celebrerà l’Ora della Terra, spegnendo le luci e proponendo piatti equosolidali e sostenibili. Sarà inoltre possibile partecipare alle cene sostenibili organizzate da WWF e Altromercato su tutto il territorio nazionale, in collaborazione con le Botteghe Altromercato e i ristoranti de Il Circolo del Cibo. (Qui l’elenco completo delle cene organizzate in tutta Italia).
Oppure organizzare la propria cena dell’Ora della Terra, seguendo speciali consigli e suggerimenti per un’alimentazione a basso impatto ambientaleA partire dalla scelta degli ingredienti, biologici e testimoni di biodiversità. Come il riso biologico, nelle sue varietà Basmati, Thay o Java colorati, coltivati in India, Indonesia e Thailandia secondo metodi a basso impatto ambientale, che risparmiano l’acqua evitando il processo di allagamento. O la quinoa, che nasce sugli altipiani boliviani e peruviani e da millenni fa parte dell’alimentazione tradizionale delle popolazioni andine. Passando per le noci dell’Amazzonia, prodotte nell’ambito di un programma che contribuisce alla tutela della foresta primaria, e i legumi, proteine del futuro. Fino ad arrivare alla pasta biologica prodotta in Italia, nel cuore delle colline umbro-marchigiane, recuperando i grani antichi, nel rispetto dell’ambiente e della cultura contadina locale.
Le ricette per un menu solidale e sostenibile e tanti altri suggerimenti si possono trovare anche sul sito de Il Circolo del Cibo di Altromercato
Delle connessioni tra cibo e clima si parlerà anche prima di cena a Fa’ la Cosa Giusta, con l’incontro “WWF e Altromercato: INSIEME per l’Ora della Terra”, alle ore 18.00 nella Piazza delle Spezie, con l’intervento di Eva Alessi, Responsabile Sostenibilità WWF, Paola Brambilla, Delegato WWF per la Lombardia, Vittorio Rinaldi, Presidente Altromercato, e Andrea Monti, Direttore Generale Altromercato. 
L’Ora della Terra/Earth Hour è il più grande evento mondiale del WWF contro il cambiamento climatico in cui si spegneranno simbolicamente le luci per un’ora, dalle ore 20.30 alle 21.30 dal Pacifico alle coste atlantiche. Previsti eventi nelle principali città italiane mentre la manifestazione  centrale si svolgerà a Roma.
Sui social si può seguire e condividere Earth Hour con #oradellaterra.
Nel 2015 l’Ora della Terra ha spento la luce in 7000 città e oltre 170 paesi e regioni del mondo, coinvolgendo oltre 2 miliardi di persone e centinaia di imprese, un’azione simbolica ma potente per la sfida contro i cambiamenti climatici. 
L’agricoltura (più dei trasporti ed energia), è la prima causa delle emissioni di gas a effetto serra che contribuiscono al surriscaldamento del Pianeta, condizione che a sua volta minaccia la stessa produzione alimentare: un circolo vizioso che aggrava la sicurezza alimentare di una popolazione mondiale in aumento. Le soluzioni a livello globale, nazionale e individuale vanno tutte nella direzione di un altro stile di vita, che promuove produzioni alimentari sostenibili, anche con le nostre scelte quotidiane, a cominciare da quello che mettiamo nel piatto.
 È questa la premessa che vede con l’Ora della Terra l’avvio dell’importante partnership tra WWF e Altromercato, nell’ambito della campagna “Insieme creiamo un altro vivere” #unaltrovivere, con l’obiettivo di costruire una nuova cultura della sostenibilità e stili di vita orientati da una crescente consapevolezza ambientale, etica, sociale ed economica.

Categorie: Ambiente

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Canali Social: